Le arti performative al cinema

Dalle straordinarie e capitali performances di Marina Abramovic e Ulay - rispettivamente in The space In Between e Ulay. Performing Life -, da cui nacque uno dei sodalizi più celebri e rigogliosi del mondo dell'arte contemporanea, alle sperimentazioni politicamente impegnate del Belarus Free Theatre ritratte nel documentario Dangerous Acts Starring the Unstable Elements of Belarus, il catalogo di #iorestoinSALA si arricchisce di un tributo visivo alla performing art. 

Una documentazione per immagini anche dell'esperienza teatrale e performativa italiana è conservata, inoltre, nel documentario 50 - Santarcangelo festival, in cui Michele Mellara e Alessandro Rossi raccontano la decennale esperienza del festival romagnolo.

THE SPACE IN BETWEEN - MARINA ABRAMOVIC AND BRASIL: Marina Abramović, pioniera della performance art, viaggia attraverso le vibranti comunità religiose del Brasile per fare esperienza dei rituali sacri e svelare il suo processo in un profondo viaggio introspettivo fatto di memorie, riti di passaggio ed esperienze passate, a metà fra il road movie e il thriller spirituale. Il sincretismo religioso del Brasile più profondo si fa percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia. Tra cerimonie di purificazione e trip psichedelici, Marina riflette sulle affinità tra performance artistiche e rituali e si mette totalmente a nudo, in un tragitto anche interiore nei meandri del suo passato difficile. Un film autenticamente “in between”, sospeso tra arte e vita, tra road movie e spiritual thriller, tra diario intimo e osservazione antropologica.

ULAY - A PERFORMING LIFE: Ulay è uno degli artisti e attivisti più noti al mondo, quando si accinge a raccontarsi in un film. Ma poco prima di cominciare le riprese del documentario riceve una diagnosi: tumore. E la storia cambia rotta. Il film si trasforma in un viaggio alla scoperta di ciò che lascerà dietro di sé, inizio di un processo inevitabile quanto impossibile distacco. Mentre viaggia dalla Slovenia a Berlino, da New York alla Amsterdam della sua giovinezza, la malattia diventa occasione per l’estremo progetto artistico di Ulay: il più importante di tutti. Un percorso tortuoso, doloroso, indispensabile alle radici di quell’identità che una vita di arte forse non basta a capire. Fino alla guarigione.

DANGEROUS ACTS STARRING THE UNSTABLE ELEMENTS OF BELARUS: La vita è un palcoscenico, diceva Shakespeare. E sul palcoscenico ci si può giocare la vita, potrebbero aggiungere i membri del Belarus Free Theatre, una compagnia teatrale bielorussa messa fuorilegge dal governo perché “sovversiva”. i loro spettacoli trattano liberamente di argomenti tabù come la libertà sessuale e la piaga dell’alcolismo, il suicidio e le violazioni dei diritti politici, con una franchezza che non piace al potere, e che può costare molto cara. Il film entra nelle case e nelle cantine dove gli attori combattono la loro battaglia, catturando spettacoli clandestini e testimonianze coraggiose. E racconta il potere dell’arte contro ogni tentativo di ingabbiare la forza delle idee.

50 - SANTARCANGELO FESTIVAL: Un viaggio nella parte fondamentale della storia del teatro italiano degli ultimi cinquant’anni, intrecciando dinamiche teatrali con la storia sociale e politica dell’Italia. Il teatro politico di Piero Patino degli ’70, la svolta radicale impressa da Roberto Bacci, il teatro indipendente di Antonio Attisani e quello d’autore di Leo De Berardinis, fino a Silvio Castiglioni, sono alcuni dei passaggi importanti del documentario. Le voci dei protagonisti d’allora sono tratte dall’archivio della Cineteca di Bologna, Rai Tecle, Home Movies- Archivio Nazionale del Film di Famiglia, gli archivi di Santarcangelo Festival, di Mario Martone e del Teatro Valdoca.

CLICCA QUI per acquistare i tuoi biglietti.

Le arti performative al cinema

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti per ricevere notizie su eventi manifestazioni e molto altro.

Consulta la programmazione e
acquista il tuo biglietto
Acquista il tuo biglietto Sala virtuale online Consulta la programmazione